Il potere di potare

E’ tempo di potatura. Potare è un’azione che consente di eliminare rami secchi, fiori marci e quegli stecchi lunghi lunghi che hanno soltanto una striminzita fogliolina in cima. Una drastica potatura favorisce il passaggio della linfa, dell’aria e della luce necessarie a una crescita più rigogliosa e anche a rendere la vita difficile a quei brutti parassiti che si mangiano il meglio delle piante.

Bisogna fare un lavoro di fino, affinché tutto il giardino ne abbia beneficio e nella primavera che sta per arrivare ci ripaghi con una fioritura degna di una menzione speciale su Gardenia. E più una pianta è vecchia, meno è vigorosa e più va potata intensamente. Insomma, semplici gesti mirati e drastici sono sufficienti perché il brutto e l’inutile lascino il posto a un ambiente migliore.

A me raccontata così la potatura sembra un po’ una metafora…quanti rami secchi e inutili abbiamo fra le nostre conoscenze? Quante amicizie ormai ammuffite tolgono aria e sole a quelle nuove, a cui non riusciamo a dare la linfa che meritano? Quanti rapporti sono cordiali e brillanti senza essere sostenuti da niente di più che dall’aridità delle convenienze? Quanti parassiti con i quali non abbiamo nulla in comune ci circondano? E più diventiamo vecchi e meno vigorosi, più è d’obbligo una profonda selezione. Perché il tempo rimasto l’è quel che l’è e quindi meglio trascorrerlo in un bel giardino, con una siepe compatta e fiorita di amicizie e affetti, che protegga e gratifichi invece che in una landa minimalista e molto smart popolata da arbusti rachitici.

Abbiamo il potere di darci un taglio, che sia mirato e drastico, se è sofferto e problematico non dà risultato. Non si spezzano i rami perché la pianta ne patisce, l’unica soluzione è tagliare senza se e senza ma, giusto 6/7 millimetri sopra una nuova gemma. Zac!

Non so voi, ma io inserirò nel calendario dei lavori del giardinaggio anche questa attività: la potatura delle persone (per me) inutili, un sistema molto efficace per avere una fioritura migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *