Amore Carta Argento

I treni tra il Piemonte e la Liguria sono un caso disperato: pochi, sporchi, eterni, caldissimi in estate e gelati in inverno, se ti va bene e non ci sono anche i cantieri che impicciano.

Per dire, mentre la Regione Lombardia d’estate aggiunge dei treni sulle tratte più frequentate verso il mare,  a dimostrazione del fatto che il week end per i milanesi deve essere trascorso ovunque tranne che a Milano, la Regione Piemonte ha deciso di eliminarne qualcuno – salvo poi ripensarci all’ultimo momento – incurante del fatto che tra Giugno e Settembre  ci siano più piemontesi tra Celle Ligure e Ventimiglia  che ispano-americani a New York.

Ma ai viaggiatori, incuranti del disagio, che si avventurano sulla tradotta verso Porta Nuova può capitare un incontro come quello che Letizia ha fotografato e che ha gentilmente prestato alla causa delle madame. I visi sono stati tagliati per ovvie ragioni di privacy, ma la bellezza sta tutta in quel gesto.

Come potete capire dalle mani e dal maglioncino old style si tratta di due signori un po’ avanti con gli anni ma non troppo. A volerci fare il film li puoi immaginare di ritorno dalla casa al mare, quella che hanno comprato tanti anni fa, per fare le vacanze con i bambini a un’ora e mezza da Torino. Adesso che i figli sono grandi  non sono più obbligati a usare l’auto con il bagagliaio straripante di ogni possibile rabadàn e si prendono il lusso – nonostante non siano certo nella top class di Italo –  di viaggiare leggeri in treno, magari utilizzando la carta argento.

Stanno rientrando dopo il ponte di San Giovanni: si sono beccati quattro giorni di tempo fetente ma i fuochi sul Po li hanno già visti tante volte che basta e i nipotini questo week end avevano di sicuro qualche importantissimo impegno sociale. Lei se lo tiene stretto – lo ha fatto per così tanti anni ! – e si appoggia  fiduciosa sapendo che lui non si sposterà, non cederà di un millimetro nemmeno per assecondare il movimento del treno, e a scanso di imprevisti si tiene le mani ben salde.  Starà lì a sostenerla, con tranquillità e delicatezza, in modo da non sciupare il foulard azzurro che forse proprio lui le ha regalato. Sono troppo naturali, quindi vuole dire che sono abituati a stare così vicini e guardandoli  provi un po’ di invidia perchè esprimono l’essenza di un amore che ha smesso di essere fuoco e passione, sangue sudore e lacrime ed è diventato appoggio, condivisione, comprensione, confidenza, compagnia come è giusto che sia.

Fra poco si sveglieranno, quasi a  Torino. Lui dovrà fare un salto alla toilette perchè va bene il sostegno, ma anche la prostata ha le sue ragioni e lei si chiederà se ha chiuso bene il gas nella casa al mare e cosa preparare per cena. E così, semplicemente, continueranno il loro viaggio insieme: un viaggio per il quale vorresti comprare il biglietto fin da ora.

 

 

Tags from the story
, ,
Join the Conversation

2 Comments

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.